News ed eventi

Quattro milioni di elettriche nel mondo, l'Enel rilancia il settore

  • 2018-09-21
  • Repubblica.it
  • Vincenzo Borgomeo

La Tesla perde 8000 dollari al minuto, secondo i tedeschi il settore auto perderà per colpa delle macchine a batteria 75 mila posti di lavoro, ma il futuro non si ferma e oggi Enel presenta la sua visione della mobilità di domani, forte dei 4 milioni di elettriche che vanno in giro per il mondo.

Politica, nuove colonnine, strategia per far crescere l'occipazione. E tutte le case automobilistiche a sostenere la rivoluzione elettrica. "Perfino Fca che fino all'ultima è stata scettica" spiega Francesco Venturini, responsabile di Enel X nel corso di una maxi presentazione in stile Apple nel corso dell'evento 'e-mobility Revolution 2018' a Vallelunga.

Forte il messaggio al Palazzo: "Il governo attuale ci crede molto alla mobilità elettrica - spiega Venturini - non che il precedente non ci credesse ma questo ha un'idea diversa di come sviluppare la mobilità elettrica. Ci aspettiamo nelle prossime settimane un passaggio dagli annunci a quello che deve diventare realtà", ha aggiunto Venturini.


Ma se già adesso il mercato italiano sta rispondendo bene allo sviluppo mondiale, Enel X mette nero su bianco cinque precise richieste per favorire lo sviluppo della mobilità elettrica: "un necessario piano strategico nazionale operativo con regole certe soprattutto per i piccoli comuni; la spinta dalla pubblica amministrazione; la fiscalità;  la semplificazione tariffaria su cui il regolatore deve dare una mano; la spinta alla fase di avvio ma non chiediamo incentivi".

La rivoluzione è annunciata. E ovviamente non può che passare per le famose "colonnine" (nome orribile, ma ormai sdoganato e simbolo stesso delle ricariche elettriche): il piano Enel prevede di piazzarne 2.500 entro l'anno e 14mila entro 2022 per un investimento pari a 300 milioni.

"Installiamo 60-70 colonnine a settimana - spiega ancora Francesco Venturini e sono tutti numeri che si andaranno ad aggiungere ai 1.578 punti di ricarica già installati nel Paese". E non è ancors tutto: nasce anche - a Vallelunga l'Enel X e-mobility hub, il primo polo per lo sviluppo delle tecnologie di mobilità elettrica.
All'interno del nuovo polo troverà spazio anche l'enel x lab, la struttura innovativa formata da un laboratorio e una sala training, all'interno dei quali l'azienda potrà testare e sviluppare le proprie soluzioni tecnologiche legate alla mobilità elettrica e quelle di altri partner.

Ma torniamo alle nuove colonnine e le nuove smart box presentate da Lucio Tropea, nuovo capo del Marketing di Enel X - come se fossero i nuovi iPhone ("una rivoluzione" commenta Tropea. Arriva anche il “lampione intelligente” che illumina e ricarica i veicoli elettrici. Eccole nel dettaglio.

JuiceBox
E’ la nuova box station che viene installata in ambito privato: è connessa, per monitorare in tempo reale lo stato di ricarica dell’auto dallo smartphone, compatta, e intuitiva, segnala cioè gli stati con differenti colori verde, giallo e rosso (in ricarica, prenotato, fuori servizio).

JuicePole
La colonnina di ricarica su strada, che sostituisce le polestation che dal 2007 hanno coperto la prima fase dell’infrastrutturazione in ambito pubblico. Da fine anno entrerà nelle città facilitando l’esperienza di ricarica grazie al nuovo schermo e all’integrazione con la nuova App Enel X Recharge.
Consente la ricarica contemporanea di due vetture con 22 kW di potenza in corrente alternata ed è equipaggiata con la migliore tecnologia di connettività possibile: può essere attivata attraverso la App o tramite card ed è predisposta per pagamenti contactless; oltre a carte di credito anche Apple/Samsung pay.

La JuiceBox – disponibile anche in versione commercial - e la JuicePole sono componenti ideali per la ricarica delle flotte aziendali per cui la “rivoluzione elettrica” è già iniziata: il total cost of ownership dei mezzi elettrici rende già oggi conveniente migrare su full electric parti della propria flotta, e le agevolazioni offerte dai comuni italiani rendono i mezzi elettrici particolarmente indicati per gli utenti che necessitano di accedere alle zone ZTL. L’adozione di mezzi a zero emissioni locali è inoltre essenziale per tutte le flotte che perseguono obiettivi di abbattimento delle emissioni di CO2 medio di flotta.

JuiceLamp
E’ la soluzione realizzata da Enel X che integra l’illuminazione pubblica con l’infrastruttura di ricarica: è il “lampione intelligente” a LED che, oltre a garantire alta efficienza e gestione da remoto, consente fino a due vetture contemporaneamente di fare il “pieno” di energia, sia con App che con card. Il JuiceLamp è inoltre predisposto per la videosorveglianza, il monitoraggio della qualità dell’aria e la connettività in fibra o il WiFi urbano.

Ultime notizie
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Itiservicesrl.it Ulteriori informazioni